BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

Tempo

with 3 comments

Tempo, comunque vadano le cose lui passa e se ne frega se qualcuno è in ritardo puoi chiamarlo bastardo ma tanto è già andato e fino adesso niente lo ha mai fermato e tutt’al più forse lo hai misurato con i tuoi orologi di ogni marca e modello ma tanto il tempo resta sempre lui quello l’unica cosa che ci è data di fare è avere il tempo da poter organizzare si da organizzare
(Jovanotti - Non m’annoio – Lorenzo 1992)

Il TEMPO. Solo questo in effetti è l’unica cosa che manca a un genitore con due puntozero. Intendo dire tempo pulito, per me, per me solo. Intendo al netto di risvegli notturni, lavatrici, sparecchiature, pannolini, bizze, giochi, rimettere a posto i giochi, pulie il vmito, dare le medicine, dividere i litiganti, mettere a letto, raccontare le favole, raccontare ancora uan favola, medicare le feirte, consolare, raccontare un’altra favola, vestire, spogliare, fare il bagno, portare a scuola , riprendere da scuola, portare a musica, portare a ginnastica, andare al mercato, fare la spesa, andare al lavoro e così via elencando…

Diciamo che se non ci sono crolli soporiferi (o narcolessie fulminanti sul divano) c’è un pò di tempo dopo aver messo a letto i nani, ma non è di grande qualità, sopratutto nei giorni feriali, visto che tutto sommato quel tempo è spesso assorbito da mozioni di ordine logistico e pratico.

Oppure si può guadagnar tempo svegliandosi un pò prima, tendenzialmente faticoso, si sa. Insomma, questo tempo l’altra mattina me lo sono trovato, svegliandomi alle 7 (per caso) e non riuscendo più a dormire. Ne ho approfittato. Ho messo mano prima alla Moka e poi, dopo un sano caffè tutto per me, ho afferrato il primo libro della trilogia Millenium (il tempo per leggere è quello che mi manca di più) e me ne sono letto una 60ina di pagine, aggiungendo nel mezzo un altro caffè. Essendo poi il lunedì di Sant’Ambrogio, e lavorando da casa, non avevo scadenze particolari per uscire, e (ThanksGod) non me ne hanno date nemmeno i puntozero che hanno pisolato bravi bravi fino a poco prima della 9.

Insomma, così come è molto più gustoso pisolare a letto quando la sveglia è già suonata (e la domenica poi ti svegli alle 8 senza troppo gusto), altrettanto è stato molto gustoso il tempo ritagliato e ritrovato in questo modo.

Ora non resta che trovare il coraggio di alzarsi sempre a quest’ora, almeno per poter finire il libro…

Share

Written by Babbo Leo

dicembre 10th, 2009 at 7:37 am

Posted in babbi

Tagged with

3 Responses to 'Tempo'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'Tempo'.

  1. Sono “settato” alle 6 e 20!

    rebeccagin

    10 dic 09 at 10:58

  2. Non vedo l’ora che ricominci la bella stagione e che alle 6 e’ giorno.
    Mai corso sul viale dei colli alle 6?
    E’ terribile partire ma quando torni ti senti un po’ Michelangelo.

    75840243

    13 dic 09 at 23:34

  3. quando ho preparato la maratona, lontano 2005, lo facevo. Bei tempi…

    Babbo Leo

    20 dic 09 at 12:06

Leave a Reply