BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

Vacanze

without comments

C’è aria di vacanza, per molti ma non per tutti . Ma nel caso le vacanze di Natale per voi siano davvero delle vacanze ovvero nel caso in cui riusciate a essere in ferie e nella ulteriore condizione che  vogliate portare con voi il vostro o i vostri nani, beh allora forse vi interessano un paio di link.

Il primo porta in generale a un sito  “Family Hotels” dove, come da tante altre parti, potete ricercare alberghi e sistemazioni in tutta itala. In effetti niente di nuovo fino a qui. La parte interessante arriva dal momento in cui iniziate a raffinare la vostra ricerca sulla base dei Bino. I Bino, in scala da 3 a 5, sono il livello di accoglienza che l’albergo rivolge ai più piccoli. Il minimo sindacale di 3 Bino prevede:

  • Regalo di benvenuto ai bambini
  • Disponibilità di materiale informativo su parchi tematici della zona, località naturalistiche e culturali.
  • Assistenza pediatrica su richiesta e a pagamento.
  • Piccola farmacia pediatrica a disposizione in hotel.
  • Servizio lavanderia per gli indumenti dei bambini, su richiesta ed eventualmente a pagamento.
  • Disponibilità di letti con spondine, culle, scalda biberon, fasciatoi per il cambio e vaschette per il bagno dei neonati.
  • Menù su misura per i più piccoli ad orari flessibili.
  • Apposito spazio attrezzato per la preparazione delle pappe da parte delle mamme o disponibilità di un cuoco che le prepara seguendo le indicazioni delle mamme nell’orario richiesto.
  • Disponibilità di seggioloni, posateria, piatti ‘baby’ e tovagliette da colorare
  • Merende sane e gustose nel pomeriggio
  • Servizio di intrattenimento interno all’hotel di minimo 4 ore al giorno per 6 giorni alla settimana con personale qualificato.
  • Spazio giochi ben attrezzato e sicuro all’interno o all’esterno dell’hotel.
  • Agevolazioni ai bambini nei periodi di bassa stagione.
  • Servizio baby sitting di agenzia locale su richiesta e a pagamento

Per arrivare a 5 Bino occorre ad esempio che la struttura garantisca che l’intrattenimento sia con almeno 3 animatori 7 giorni alla settimana.

Altro sito da segnalare è FamilienHotels, specializzato in alberghi dell’Alto Adige. Anche qui menzioni speciali per bambini e famiglie possono aiutare nella ricerca della destinazione ottimale.

Al momento non ho provato a prenotare, sono intenzionato a farlo vista l’utile distinzione in Bino che vista l’età dei puntozero si rivela assai utile. Infatti altrimenti non è facile individuare a prima vista se ci sono assistenze o attenzioni particolari rivolte ai minori di 2 anni.

Sinceramente, potendo, preferirei lasciare i piccoli a casa con babysitter e\o nonni, piuttosto che portarmeli dietro e affidarli in loco a un servizio full day. Sennò che li ho portati a fare a 500km di distanza per non stare con loro? Certo un compromesso per qualche giorno o in qualche caso neanche troppo particolare può fare molto comodo.

In questo momento, lavorando entrambi fino al 31 dicembre (compreso) stiamo pensando a fare un paio di week-end a gennaio, il primo dedicato in toto ai nani. Prima volta sugli sci per Unopuntozero, un pupazzo di neve, un pò di slittini, un pò di scivolate sulla neve, un giro nel bosco tutto bianco, la battaglia a palle di neve, qualche ora in qualche centro termale o a mollo nell’acqua e cose così. Della serie la tavola da snowboard nemmeno la portiamo. E poi invece un altro finesettimana sulla neve solo per grandi. Stay tuned.

Share

Written by Babbo Leo

dicembre 9th, 2009 at 7:31 am

Leave a Reply