BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

unopountozero (non) fa shopping

without comments

Diciamo subito che adesso dovrei portarlo sempre con me, come antidoto efficacissimo allo shopping modello Kinsella della mamma.
La scena è questa, siamo in giro. è sabato e la mamma vede un negozio di quelli che piacciono a lei e entra. A quel punto la commessa è brava e inizia il defilé.  Oggi si presenta la collezione inverno, con una passerella di piumini e affini.

La sfilata abbia inizio. La commessa\padrona propone e la mamma indossa il primo piumino. Unopuntozero si aggira per il negozio in silenzio. viene interrogato sul capo indossato ma non si sbilancia. Duepuntozero se la dorme nel passeggino. Il babbo lo invidia un pò. La seconda proposta viene rapidamente liberata dalla gruccia (o stampella o ometto) e infilata. Unopuntozero tace. Arriva il momento del terzo capo della collezione, presentato, indossato e commentato. A unopuntozero piace moltissimo questo piumino, sarà per il taglio elegante o per il colore viola ormai sempre più di moda e sempre più di successo. Ma non fatevi ingannare dal commento positivo.

A quel punto sono infatti passati  una buon venti minuti da che siamo dentro al negozio e la sveglia biologica (maschile) di Unopuntozero inizia a suonare allarmata. “Mamma, ora mettiti questo (il giubbotto con cui la mamma era entrata), ne hai già provati uno, due e tre (conta le dita di una mano). ora andiamo a casa“.

Ecco, una volta che lui aveva deciso non c’è stato più verso di smuoverlo. Ovviamente non abbiamo comprato nulla, non c’era modo. Io non dico di averci provato tantissimo. Però nemmeno la mamma è riuscita. E il primo assalto al portafoglio è fallito. Ci riproveranno ma per ora. grazie a Unopuntozero, gli è andata male.

Grazie, Sei stato mitico (e conveniente).

Share

Written by Babbo Leo

dicembre 8th, 2009 at 6:58 am

Posted in famiglia

Tagged with

Leave a Reply